Sotto il sole italiano

Antica moneta di scambio, il sale è stato un bene prezioso già nell’antica Roma, quando i soldati, come ricompensa al proprio lavoro – magari proprio come guardie delle saline – ne ricevevano piccoli sacchetti, il salario, appunto.

A vigilare sulla tutela della millenaria tradizione enologica italiana, attraverso il proprio progetto rivoluzionario, ecco Alma, che con Torrae del Sale rende omaggio ai vitigni autoctoni italiani, i soli utilizzati per questa linea. Ne nascono vini attenti a valorizzare la personalità dei vitigni per offrire, con semplice eleganza e alti standard qualitativi, una possibilità di scelta davvero ampia. Artigianalità geniale e trasversalità geografica – la provenienza va dalla Lombardia alla Puglia – esaltano la preziosa tradizione del metodo enologico di vinificazione per raccogliere in Torrae del Sale Primitivo, Chianti, Montepulciano d’Abruzzo, Sangiovese e Pinot Grigio.